Mare Magnum Nostrum è un progetto di Gea Casolaro, a cura di Leonardo Regano, vincitore dell'ottava edizione di Italian Council, ​programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

Presentato dalla Direzione Regionale Musei dell'Emilia-Romagna, nel 2021 Mare Magnum Nostrum entrerà a far parte della collezione permanente del Museo Nazionale di Ravenna.

Mare Magnum Nostrum è un progetto di arte partecipativa che si sviluppa attraverso i vari paesi del Mediterraneo grazie alla collaborazione di istituzioni, associazioni e soprattutto del pubblico che invierà le proprie foto della vita quotidiana che si svolge sulle sponde del nostro mare, scattate in qualunque nazione, località, epoca e stagione: foto in cui si veda almeno un pezzetto di Mar Mediterraneo, foto di feste, foto di partenze, foto di tragedie, foto di denuncia, foto di ogni tipo ed epoca. Le foto caricate direttamente dal pubblico sul sito saranno visibili contribuendo così a creare una pluralità di punti di vista sul nostro mare comune.

L’opera è composta da una scenografia immersiva calpestabile rappresentante il bacino del Mediterraneo, che coprirà interamente le pareti dello spazio: alcune delle foto caricate dagli utenti verranno inserite nell’istallazione, nella zona corrispondente al luogo in cui sono state scattate, divenendo così parte integrante dell’opera che di tappa in tappa crescerà arricchendosi di sempre più immagini. Giorno dopo giorno si svilupperà così una cartografia rizomatica di storie di vita che si intrecciano su questo mare da sempre fonte di scambi di civiltà, vero bacino comune che condividiamo e che ci unisce, abolendo il consueto punto di vista contrapposto “noi su questa sponda e loro sull’altra”: l’istallazione prevede infatti che lo spettatore si trovi al centro dell'acqua, per vedere il Mediterraneo davvero "come questo enorme lago che si estende da Gibilterra ai Dardanelli, e da Tunisi a Venezia ": non una frontiera tra popoli, ma al contrario, un universo che ci comprende.

 

 

Realizzato grazie al sostegno di

logo italian council    logo DGCC